A proposito di madamin

Le signore, tutte professioniste, che hanno dato vita a “Sì, Torino va avanti” sono state chiamate “madamin” in varie occasioni. Questo è accaduto sui giornali e sui social, con intenti diversi. Qualcuno ha voluto screditarle bollandole come frequentatrici di salotti in modo da riportare tutta la manifestazione ad un’iniziativa riservata ai soli alto-borghesi. Altri le hanno chiamate così semplicemente per renderle più familiari ed aggiungere un tocco vezzoso alla comunicazione.

Che cosa ne pensano le signore? Premesso che non tutte hanno la stessa reazione – qualcuna lo accetta di buon grado, altre ne sono irritate – ci tengono a precisare alcuni punti. Sono tutte professioniste con molti anni di lavoro alle spalle, nella vita hanno strappato ogni traguardo con le unghie e l’hanno fatto occupandosi contemporaneamente della loro famiglia e tenendo alto l’impegno civile.

Che cosa significa madamin?

In piemontese madamin non ha una connotazione di classe, ma significa semplicemente signora maritata la cui suocera è ancora viva. Non c’è dunque alcun riferimento a signore benestanti che passano il pomeriggio a prendere il tè con i pasticcini, anzi si applica benissimo a tutte quelle – la maggior parte – che escono di corsa dall’ufficio per fare la spesa al supermercato, preparano la merenda per i figli, fanno il cambio di stagione negli armadi.

In questo senso le signore che hanno fondato il comitato “Sì, Torino va avanti” sono a tutti gli effetti madamin, a parte il fatto che quest’anno, impegnate com’erano per organizzarsi e portare 40.000 persone in piazza, il cambio degli armadi non l’hanno ancora fatto.

Madamin in questi giorni

In questi giorni, comunque, il termine madamin è diventato un’icona, è uscito sui cartelli in piazza Castello e sulla piazza virtuale su molti meme postati online, come il simpatico Wonder Madamin oppure l’hashtag #madamintoo, coniato sul sito Syndrome Magazine.

In piazza sono apparsi i cartelli “Je suis madamin” e “Better madamin than balengo”. Perfino Palazzo Madama è stato rinominato “Palazzo Madamin”. Forse la descrizione più corretta del significato intrinseco del termine madamin è quella nel post “Si fa prima a fare“.