Dal Presidente Mattarella

Dopo la manifestazione del 10 novembre in Piazza Castello, ci siamo rivolte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendogli di “fare tutto ciò che è nei suoi poteri per vigilare sulla correttezza del lavoro delle commissioni che stanno valutando le grandi opere infrastrutturali del nostro Paese – a partire dall’analisi costi benefici della TAV Torino Lione – privilegiando l’interesse nazionale rispetto a ogni logica di parte.”

La risposta del Presidente Mattarella

La sera del 16 novembre, subito dopo il ritorno dal suo viaggio di Stato in  Svezia, il Presidente Mattarella ci ha risposto con le seguenti parole.

Roma, 16 novembre 2018

Gentili Signore,

rientrando dalla visita di Stato ho preso visione della Vostra cortese lettera con cui chiedete di incontrami per espormi ragioni, obiettivi e richieste dell’iniziativa che avete promosso a Torino.

Apprezzo in alto grado lo spirito civico che ha animato la Vostra iniziativa: promuoverne per perseguire interessi generali della comunità nazionale o di quelle locali risponde allo spirito e al modello di convivenza democratica della nostra Costituzione.

La Vostra richiesta, peraltro, muove dall’esigenza e mira all’obiettivo di confermare una scelta politica di particolare importanza anche sul piano internazionale e di cui si discute in ambito di pubblica opinione, parlamentare e di governo. Proprio questo aspetto mi impone il dovere di accantonare le mie convinzioni e ne consegue quello di astenermi da qualunque comportamento che possa apparire come inserimento in decisioni che non competono al Presidente della Repubblica ma a Governo e Parlamento.

Con molti auguri

^^^^^^^^^^

Gentili Signore
Simonetta Carbone
Roberta Castellina
Donatella Cinzano
Roberta Dri
Patrizia Ghiazza
Giovanna Giordano
Adele Olivero

Le parole del Presidente della Repubblica ci onorano. Lo ringraziamo con tutto il cuore e ribadiamo il nostro SÌ: vogliamo andare avanti nell’interesse dei cittadini di Torino e di tutta l’Italia.